IDROCOLONTERAPIA

L'alterazione della flora batterica intestinale normale porta a varie conseguenze.

Nell'intestino si avrà un aumento dei microrganismi patogeni ed una diminuzione di quelli benefici (la flora batterica).

Verranno quindi prodotte numerose tossine che passando attraverso la parete intestinale non più intatta entreranno nel circolo sanguigno con possibili danni a numerosi organi e tessuti.

Si avranno quindi disturbi, ad esempio:

cefalee, acne, allergie, psoriasi, diverticoli, artriti, asma, noduli al seno, perdità di vitalità, depressione, colorito spento, perdita di capelli, stanchezza continua, mal di schiena, ecc.

L'apparecchiatura di Idrocolonterapia effettua una perfetta pulizia del colon.

Nel corso della seduta entrano ed escono a ciclo continuo, fino a 40 litri di acqua che eliminerà tutti i residui presenti anche da anni, che non si possono eliminare in altro modo.

Al termine della seduta è possibile reintegrare i fermenti lattici sia direttamente nel colon, sia assunti per un periodo succesivo per via orale.

Inoltre questo flusso di acqua effettua anche un benefico "massaggio" intestinale che migliorerà la funzionalità alterata come si ha ad esempio nelle stipsi ostinate.

Indicazioni:

“colon irritabile", diverticoliti”, infiammazioni della pelle, parassitosi intestinali, stanchezza, mal di testa, candidosi, e per disintossicare l’organismo.

La Idrocoloterapia ha poche controindicazioni come: malattie infiammatorie intestinali emorragiche gravi tipo: morbo di Chron o colite ulcerosa, emorroidi gravi sanguinanti, epilessia, gravidanza avanzata. Può essere usata come preparazione ad una seduta di colonscopia.

La durata della seduta è di circa 40 – 60 minuti.

Protocollo: Di base si consiglia un ciclo di 3 sedute a distanza di una settimana, seguite da sedute saltuarie a seconda dei casi. Il medico prescrive anche una terapia pre e pro-biotica da proseguire a casa per ricolonizzare l’intestino di fermenti benefici per l’organismo.

La salute parte dall'interno